• Credits: https://www.needpix.com/photo/497084/lecce-puglia-italia-antique-architecture-amphitheater-free-pictures-free-photos-free-images
prev next
TPL_IN

 

In pagamento delle pensioni 2018, al primo giorno del mese è diventato strutturale.
La precedente normativa prevedeva il pagamento delle prestazioni INPS il primo giorno bancabile del mese, e stabiliva che questa validità sarebbe terminata il 31 dicembre 2017.
I Sindacati dei pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil hanno chiesto al governo di modificare la norma sul giorno di pagamento delle pensioni che la nuova legge di bilancio fissava al secondo giorno bancabile o il giorno successivo se si trattava di festivi.
Adesso, nella Legge di Bilancio 2018 (Legge n.205/2017), il comma 184 dell’articolo 1 modifica la precedente norma stabilendo la nuova procedura a regime da gennaio 2018.
L’INPS ha quindi comunicato, col messaggio n.20 del 04/01/2018, il nuovo calendario dei pagamenti.

Giornate di pagamento pensioni relative all’intero 2018:

  • gennaio 2018: mercoledì 3, secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito ;
  • febbraio 2018: giovedì 1, primo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • marzo 2018: giovedì 1, primo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • aprile 2018: martedì 3 aprile, primo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • maggio 2018: mercoledì 2, primo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • giugno 2018: venerdì 1, primo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • luglio 2018: lunedì 2, primo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • agosto 2018: mercoledì 1, primo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • settembre 2018: sabato 1 per poste italiane e lunedì 3 per gli altri istituti di credito;
  • ottobre 2018: lunedì 1 sia per poste italiane che per gli altri istituti di credito;
  • novembre 2018: venerdì 2 per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • dicembre 2018: sabato 1 per poste italiane e lunedì 3 per gli altri istituti di credito.

Il calendario delle pensioni 2018 oltre al pagamento delle pensioni ha effetto anche su altri pagamenti:

  • prestazioni previdenziali;
  • assegni (ad esempio l’assegno sociale);
  • pensioni ed indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili.

 

TPL_IN

Avviso pubblico per la presentazione delle domande di accesso all’Assegno di cura per pazienti non autosufficienti gravissimi

Del. G.R. n. 1152 del 11/07/2017 -

Al via la presentazione delle domande per l’accesso all’Assegno di cura
Con la pubblicazione del BURP n. 83 del 14 luglio 2017, parte anche in Puglia la nuova misura di Assegno di cura per i pazienti gravissimi non autosufficienti.
Possono accedere all’Assegno di cura le persone in condizione di gravissima disabilità e non autosufficienza residenti nella Regione Puglia almeno dal 1° gennaio 2017, che si trovino, al momento della presentazione della domanda, nelle situazioni che si configurano come requisiti di accesso previsti dal bando.

Cos’è l’Assegno di cura
L’Assegno di cura è una misura di supporto alla persona non autosufficiente e alla sua famiglia.
È cioè un contributo economico a sostegno al reddito del nucleo familiare in cui la persona non autosufficiente vive.
Tale sostegno è orientato all’acquisto di servizi di cura e assistenza domiciliari o alla fornitura diretta degli stessi da parte di familiari in modo da favorire la permanenza nel proprio nucleo familiare.
L’importo del beneficio economico denominato “Assegno di cura” per pazienti gravissimi è determinato, per effetto di quanto stabilito dalla Del. G.R. n. 1152/2012
in Euro 1.000,00 (mille/00) per mensilità intera e in Euro 12.000,00 (dodicimila/00) per annualità intera.

Chi può accedere al contributo
a) persone in condizione di coma, Stato Vegetativo (SV) oppure di Stato di Minima Coscienza (SMC) e con punteggio nella scala Glasgow Coma Scale (GCS)<=10;
b) persone dipendenti da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (24/7);
c) persone con grave o gravissimo stato di demenza con un punteggio sulla scala Clinical Dementia Rating Scale (CDRS)>=4;
d) persone con lesioni spinali fra C0/C5, di qualsiasi natura, con livello della lesione, identificata dal livello sulla scala ASIA Impairment Scale (AIS) di grado A o B. Nel caso di lesioni con esiti asimmetrici ambedue le lateralita devono essere valutate con lesione di grado A o B;
e) persone con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare con bilancio muscolare complessivo ≤ 1 ai 4 arti alla scala Medical Research Council (MRC), o con punteggio alla Expanded Disability Status Scale (EDSS) ≥ 9, o in stadio 5 di Hoehn e Yahr mod;
f) persone con deprivazione sensoriale complessa intesa come compresenza di minorazione visiva totale o con residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore, anche con eventuale correzione o con residuo perimetrico binoculare inferiore al 10 per cento e ipoacusia, a prescindere dall’epoca di insorgenza, pari o superiore a 90 decibel HTL di media fra le frequenze 500, 1000, 2000 hertz nell’orecchio migliore;
g) persone con gravissima disabilita comportamentale dello spettro autistico ascritta al livello 3 della classificazione del DSM-5;
h) persone con diagnosi di ritardo mentale grave o profondo, secondo classificazione DSM-5, con QI<=34 e con punteggio sulla scala Level of Activity in Profound/Severe Mental Retardation (LAPMER)<=8;
i) ogni altra persona in condizione di dipendenza vitale che necessiti di assistenza continuativa e monitoraggio nelle 24 ore, sette giorni su sette, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psico-fisiche.

Come presentare la domanda
Le domande di accesso al contributo dovranno essere presentate esclusivamente on line dai nuclei familiari dei pazienti aventi diritto (accessibile dal link http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SolidarietaSociale/ASCURA2017). Le domande potranno essere presentate tra il 1° settembre (ore 12.00) e il 2 ottobre 2017 (ore 12.00); laddove dovessero residuare delle risorse, si procederà alla attivazione di una successiva finestra temporale per la presentazione delle domande da gennaio 2018.
La piattaforma informatica è accessibile per la generazione del codice famiglia dalle ore 12,00 del 25 luglio 2017.

Visualizza il documento

TPL_IN

I "Diritti insespressi" sono quei diritti, a volte in parte e a volte totalmente non riconosciuti, ai cosiddetti pensionati a basso reddito.
Quindi la verifica della pensione è importantissima per controllare se l’importo percepito dal singolo pensionato è corretto.
Pertanto i pensionati interessati a verificare la propria situazione possono rivolgersi presso le sedi comunali e provinciali sia della UIL Pensionati che dell’ITAL.

Visualizza il documento

Clicca qui per scoprire il punto più vicino

TPL_IN

Approvato, da parte della Sezione Inclusione Sociale attiva e Innovazione - Reti Sociali dell'Assessorato al Welfare della Regione Puglia, l’atto dirigenziale n. 457 del 30 giugno 2017.

Tale atto, permette di rendere operativo l’Avviso n. 1/2017 (al quale nel frattempo sono state apportate alcune modifiche), che prevede la riapertura straordinaria, della durata mensile (dal 3 al 31 luglio 2017), di una finestra temporale per la presentazione delle domande di accesso ai Buoni Servizio per Disabili e Anziani non autosufficienti.

La presentazione delle domande potrà avvenire esclusivamente per via telematica.

Di seguito il comunicato stampa della Regione Puglia con note tecniche ed operative.

  Visualizza il documento

 

Campagna contro il gioco d'azzardo